fbpx

da | Apr 5, 2024 | Novità | 0 commenti

A partire dai 17 anni sarà consentito guidare in Europa.

A partire dai 17 anni e con la possibilità di avere la patente digitale sul telefono, il Parlamento Europeo ha modificato le norme riguardanti le licenze di guida nel continente, seguendo una revisione proposta quasi un anno fa dalla Commissione Europea. L’obiettivo principale è ridurre il numero di incidenti mortali sulle strade dei 27 Stati membri, che ammontano a circa 20.000 ogni anno. A Strasburgo, l’assemblea plenaria ha votato a favore degli aggiornamenti proposti da Bruxelles, con 339 voti a favore, 240 contrari e 37 astensioni. Ecco le principali novità

Nuove norme europee sulla guida: patente a 17 anni e osservazione speciale per i neo conducenti

 

Innanzitutto, gli europarlamentari hanno votato a favore del rilascio della patente di guida ai giovani di 17 anni, che saranno autorizzati a guidare automobili e camion a condizione di essere accompagnati da un “guidatore esperto” (concetto non specificamente chiarito nel comunicato stampa del Parlamento Europeo).

Una volta raggiunta la maggiore età, sarà consentito guidare senza accompagnatore. Tuttavia, i nuovi conducenti saranno soggetti a un periodo di osservazione speciale di almeno due anni, con restrizioni più rigide sull’assunzione di alcol e sanzioni più severe per la guida non sicura.

Sarà valida per 15 anni

Invece di sottoporsi a una visita medica, l’idoneità alla guida potrebbe essere stabilita tramite una semplice autocertificazione, sia al momento del rilascio che del rinnovo della patente. La decisione sarà presa a livello nazionale, ma i Paesi saranno chiamati a educare il pubblico sui segnali fisici e mentali che possono compromettere la sicurezza alla guida.

Una volta ottenuta, la patente avrà una validità di almeno 15 anni per auto e moto, e di 5 anni per camion e autobus. Il Parlamento Europeo non è favorevole alla proposta della Commissione di ridurre la validità per gli anziani, al fine di evitare discriminazioni e garantire il diritto alla libertà di movimento e alla partecipazione alla vita economica e sociale.

 

 

Patente digitale

Prima di tutto, ci sarà un focus maggiore sull’esame pratico, che si concentrerà sulle situazioni reali di guida. Sarà posta particolare attenzione alla protezione dei pedoni, dei bambini, dei ciclisti e dei motociclisti. Le prove includeranno anche la guida su neve e su strade scivolose, la sicurezza nell’apertura delle porte e l’uso responsabile dei telefoni cellulari.

Parlando di telefoni intelligenti, l’ultima novità, ma non meno importante, è l’introduzione della patente di guida digitale, disponibile sui dispositivi mobili e “completamente equivalente alla patente di guida tradizionale”. Ora spetta al nuovo Parlamento europeo, che sarà eletto tra il 6 e il 9 giugno prossimi, portare avanti il progetto di riforma delle licenze di guida.

 

SEGUICI SUI SOCIAL

ARTICOLI CHE POTREBBERO PIACERTI

I robot di Tesla costruiranno auto elettriche

I robot di Tesla costruiranno auto elettriche

I robot di Tesla costruiranno auto elettricheTesla procede rapidamente nello sviluppo del suo robot umanoide. L'Optimus, presentato nella sua seconda generazione ma ancora in fase di test, sta migliorando velocemente e presto sarà impiegato come forza lavoro nelle...