fbpx

da | Mar 29, 2024 | Approfondimenti | 0 commenti

È vero che le auto elettriche inquinano di meno? 

Secondo uno studio condotto dalla VDI, l’associazione degli ingegneri tedeschi, per essere considerate veramente ecologiche, le auto elettriche devono utilizzare energia e tecnologie sostenibili in ogni fase del loro ciclo di vita. Attualmente, le vetture elettriche a batteria (BEV) partono con uno svantaggio significativo a causa delle elevate emissioni di anidride carbonica legate alla produzione delle batterie. Di conseguenza, il punto in cui le emissioni di CO2 di un’auto elettrica si equivalgono a quelle di un’auto convenzionale può essere raggiunto solo dopo un lungo percorso chilometrico.

Sebbene l’assenza di emissioni in fase di utilizzo compensi gradualmente quelle generate durante la produzione, con particolare riguardo alle batterie, altri fattori come il mix energetico impiegato nella fabbricazione e nell’alimentazione del veicolo, insieme al tipo di guida, rivestono un’importanza fondamentale.

 

 

Studio della VDI: bilancio ecologico di auto elettriche, ibride plug-in e convenzionali

 

 Un recente studio condotto dal gruppo di esperti della VDI ha analizzato il bilancio ecologico di auto elettriche, ibride plug-in e veicoli convenzionali a benzina e diesel, concentrandosi sul mercato tedesco. Le vetture esaminate includono la Volkswagen ID.3 elettrica, la Ford Focus a benzina e mild hybrid, la Toyota Corolla full hybrid e la Golf a gasolio e ibrida plug-in. Un dato rilevante è che le auto elettriche di questa categoria raggiungono l’equilibrio delle emissioni complessive, incluse quelle della fase di produzione, rispetto ai veicoli convenzionali dopo aver percorso 90.000 km. Un’analisi a lungo termine condotta dalla VDI, in collaborazione con il Karlsruhe Institute of Technology (KIT), fino a un chilometraggio di 200.000 km ha dimostrato che le auto elettriche e ibride registrano le migliori prestazioni in termini di impronta di carbonio, seguite dai veicoli diesel e benzina.

 

Il Ruolo delle Batterie

A causa dell’intensa produzione di risorse necessaria per la loro tecnologia, sia le auto elettriche che i veicoli ibridi portano un significativo carico di CO2 fin dalla fase di produzione, specialmente considerando che le celle delle batterie provengono principalmente dall’Asia, con il conseguente impatto ambientale del trasporto. È altrettanto evidente l’incremento delle emissioni legate ai battery pack più capienti, i quali potrebbero non essere necessari per la maggior parte degli automobilisti. Joachim Damasky, presidente della VDI per la tecnologia dei veicoli e del traffico, sottolinea l’urgente necessità di un’espansione delle energie rinnovabili e dello sviluppo di batterie eco-sostenibili per garantire una mobilità più rispettosa del clima in Germania. Solo attraverso la produzione ecologica delle batterie e delle loro materie prime è possibile ridurre l’impatto ambientale e rendere la mobilità elettrica genuinamente sostenibile dal punto di vista climatico.

 

SEGUICI SUI SOCIAL

ARTICOLI CHE POTREBBERO PIACERTI